FLORIAN METATEATRO – APPUNTAMENTI DAL 17 AL 25 NOVEMBRE

FLORIAN METATEATRO
Centro di Produzione Teatrale

Atacama
MIGRANTI
venerdì 17 novembre 2017 ore 21.00 – FLORIAN ESPACE
per TEATRO D’AUTORE e altri linguaggi / Corpo di scena – concept, coreografia e regia Patrizia Cavola e Ivan Truol danzatori Stefania Di Donato, Linda Guerriero, Cristina Meloro e Deborah Patrizio. Il progetto coreografico si pone l’obiettivo di andare a sondare, attraverso la creazione artistica, tematiche con un forte riscontro sociale, le migrazioni, la mobilità, l’integrazione, la diversità culturale, i conflitti e le contraddizioni che ne derivano. Esplorare il concetto di mobilità, movimento interno ed esterno, del singolo e dei gruppi, direzioni e flussi migratori, spostamenti liberi e indotti, invasioni, la vocazione alla migrazione che caratterizza parte del genere animale e la specie umana. Il progetto coreografico unisce l’elaborazione della danza/poesia fisica ad un lavoro di costruzione pittorico e visionario dell’immagine, all’uso della parola e del suono, all‘interazione con le musiche originali composte da Sergio De Vito – Epsilon Indi. Dopo lo spettacolo, per Incontri a teatro seguirà un colloquio con la compagnia. Biglietti: intero € 10 ; ridotto € 8 ; professionale € 7 (per gli allievi delle scuole di teatro convenzionate). Abbonamento a dieci spettacoli a scelta (esclusi i concerti JAM&S) € 70. E’ consigliata la prenotazione.

Teatro Verde
CENERENTOLA E LA SCARPETTA DI CRISTALLO
domenica 19 novembre 2017 ore 17.00 – AUDITORIUM FLAIANO
per TUTTI A TEATRO! di Andrea Calabretta regia di Pino Strabioli. In scena un enorme mazzo di carte, che prende vita, si monta e si smonta e di volta in volta diventa un castello, una fattoria, un palazzo. E anche la storia, a tutti nota, viene smontata e rimontata dagli incredibili e comici personaggi di questa scanzonata Cenerentola. Un maiale alle prese con la linea, una vacca ipocondriaca, il Cavalier Bastoni, il Due di Coppe, il Re, la Matrigna, le Sorellastre e la Fata Madrina ripercorrono la vicenda di Cenerentola, ce la raccontano ognuno dal proprio punto di vista, in un vorticoso caleidoscopio di immagini che ci conduce per il noto sentiero della fiaba ad un ritmo crescente fino ad arrivare alla versione della vera protagonista dell’intramontabile fiaba: la Scarpetta di cristallo! Cenerentola, una fiaba che tutti conoscono e per questo ben si presta al gioco teatrale, in cui ognuno trova la sua chiave di lettura: dalla fascinazione per i più piccoli al gusto del paradosso per i più grandi. Teatro d’attore, burattini e pupazzi, dai 4 anni in su Biglietti unico € 6 duo Arsène Duevi – Roberto Zanisi.

NEI CIELI DEL MONDO
domenica 19 novembre 2017 ore 19.00 FLORIAN ESPACE
per TEATRO D’AUTORE e altri linguaggi / I concerti di Jam&s Jazz e… Arsène Duevi (TOGO / ITALIA) voce e chitarra Roberto Zanisi (ITALIA) corde e percussioni. L’eclettico Roberto Zanisi, milanese, imbraccia strumenti a corda quali il cumbus turco, il bouzuki greco e lo cifteli albanese; utilizza strumenti a percussione come l’arabo dumbek e crea melodie cromatiche con lo steel pan di Trinidad percorrendo generi di ogni parte del mondo e rimescolando il tutto secondo un gusto del tutto personale. Arsène Duevi è uno sciamano che viene dal Togo, dal centro dell’Africa nera: etnomusicologo di formazione, canta e suona la chitarra e il basso elettrico. Arsène racconta: ” Dove sono nato e cresciuto, la voce degli anziani è molto ascoltata. Le generazioni sono legate tra loro da un forte sentimento affettivo. I nonni hanno verità antiche da trasmettere ai nipoti. Un proverbio ewè dice che un vecchio seduto vede più cose di un giovane in piedi sulla sedia”. Queste e altre cose sussurra Arsène Duevi in concerto, tra un brano e l’altro. Usando poche, pochissime parole: perché ciò che conta –sostiene – non sono le parole, ma l’energia e l’amore “… è musica della sua terra ma anche del mondo, perché parla un linguaggio universale anche se i versi delle sue composizioni sono in un dialetto della lingua Ewè: ci senti dentro il blues senza blue notes, le note tristi. I canti possono essere accorati, nostalgici, spirituali, sommessi, ma mai tristi; e lo capisci anche dal body language”. Biglietti: intero € 15 ; ridotto € 10 (Soci JAM&S ed abbonati e allievi Florian). E’ consigliata la prenotazione.

LunAria 
FINALMENTE SOLA
sabato 25 novembre 2017 ore 21.00 FLORIAN ESPACE
per TEATRO D’AUTORE e altri linguaggi / Assolononsolo in collaborazione con Magfest con Paola Giglio regia Marcella Favilla in occasione della ‘Giornata Internazionale Contro La Violenza Sulle Donne’. P. è sempre stata fidanzata, sempre, dall’età di 5 anni. Nella sua vita è saltata da una storia all’altra senza soluzione di continuità, schiava dell’amore e di uomini che, non si sa perché, appena conosciuti si sono innamorati di lei, anche quando lei puntava ad un semplice rapporto occasionale. Il problema di P. è che non sa dire di no: come si fa a rifiutare un uomo che si è innamorato di te e che alla luce di ciò sembra possedere un innegabile buongusto? Senza contare poi che fin dall’infanzia, se sei femmina, tutto il mondo intorno non fa altro che ripeterti che nella vita devi trovare l’uomo giusto e sistemarti. Ma anche un uomo a caso e sistemarti. Basta che non resti sola insomma, non sia mai….. Finalmente sola è un testo che si propone, guardandole attraverso le lenti dell’ironia e del sarcasmo, di indagare le dinamiche amorose, partendo da quelle un po’ scontate e che fanno sorridere, fino ad arrivare a quelle malate e potenzialmente pericolose. Lo spettacolo, Selezione Premio Scenario 2015, ha poi vinto il Premio ‘Anima e Corpo del personaggio femminile’ per monologhi originali dell’Associazione Luigi Candoni. Inserito nella rassegna ‘Una stanza tutta per lei’ organizzata a Roma da Marioletta Bideri ha riscosso grande consenso di pubblico e critica come anche al festival Under 32 ‘Maldipalco’ del Teatro Tangram di Torino. Dopo lo spettacolo, per Incontri a teatro seguirà un colloquio con la compagnia. Biglietti: intero € 10 ; ridotto € 8 ; professionale € 7 (per gli allievi delle scuole di teatro convenzionate). Abbonamento a dieci spettacoli a scelta (esclusi i concerti JAM&S) € 70. E’ consigliata la prenotazione.

ACQUISTO E PRENOTAZIONE BIGLIETTI
Oltre all’acquisto diretto in botteghino, è possibile prenotare per gli spettacoli dal lunedì al venerdì dalle 09.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 19.00 telefonicamente ai nn. 085/4224087 e 393/9350933 oppure via e-mail all’indirizzo organizzazione@florianteatro.it. Il sabato e la domenica è possibile prenotare, quando c’è spettacolo, solo al numero 393/9350933. Il botteghino apre un’ora prima dello spettacolo.
FLORIAN METATEATRO
organizzazione@florianteatro.it
tel. 085 4224087 – 085 2406628 – 393/9350933
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.